Sesto Conto Energia ed Incentivi

Il futuro Governo potrebbe promettere bene nell’ ambito del solare e fotovoltaico. Il Movimento Cinque Stelle infatti si è sempre schierato con grande entusiasmo nei confronti del settore delle energie rinnovabili. Vi ricordiamo che nel 2013 sono terminati gli incentivi del Quinto Conto Energia e per il 2018 non è previsto nulla. Il decreto Ministeriale del 5 luglio 2012 che regolamenta il Conto smette di essere in vigore trascorsi 30 giorni dal raggiungimento di 6,7 miliardi di euro di incentivi erogati. Ad inizio 2013 il Gse ha comunicato che si era arrivati a  6.510.731.515 milioni di euro. Per il 2017 ci sono varie proposte relative ad un eventuale Sesto Conto Energia.

Potrebbe interessarti l’articolo su: come guadagnare con i pannelli fotovoltaici.

Centocinquantamilioni di euro si sono esauriti in fretta, entrando nella primavera si iniziano ad installare molti impianti fotovoltaici. Il Sesto Conto Energia è ancora lungi dall’ essere redatto e tutto dipenderà dal turbolento e delicato momento politico e dalle persone che occuperanno i posti di rilievo nel Governo in seguito alle elezioni politiche del 2017.

I vecchi incentivi del quinto conto energia erano i seguenti:

-con un sistema con potenza tra 1 e 3 kwp installato su edificio il Gse erogherà per 20 anni la seguente tariffa: ogni Mwh prodotto l’anno 182 euro per la tariffa omnicomprensiva (ovvero la corrente prodotto) a cui si possono aggiungere 100 euro per Mhw autoconsumato in sito.

–con un sistema con potenza tra 3 e  20 kwp installato su edificio il Gse erogherà per 20 anni la seguente tariffa: ogni Mwh prodotto l’anno 171 euro per la tariffa omnicomprensiva (ovvero la corrente prodotto) a cui si possono aggiungere 89 euro per Mhw autoconsumato in sito.

Le tariffe possono essere maggiorate con l’applicazione di premi se ci sono determinate condizioni, ad esempio:

  • impianti fotovoltaici installati con moduli che sostituiscono coperture su cui è operata la completa sostituzione dell’eternit o dell’amianto;
  • impianti che abbiano caratteristiche innovative e che utilizzano moduli fotovoltaici e gruppi di conversione (inverter) realizzati unicamente all’interno di un Paese che risulti membro dell’Unione Europea.

Potrebbe interessarti l’articolo sulla quantità di energia elettrica prodotta da un impianto fotovoltaico

Per maggiori informazioni sul calcolo delle tariffe incentivanti per il 2018, il sito del Gse chiarisce diversi aspetti.

Sesto Conto Energia ed Incentivi ultima modifica: da admin
Condividi se ti è piaciuto...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *