Doccia Solare Fai da te come farla e come funziona

Il nostro sole è una fonte inesauribile di energia e, specie in estate, potrebbe essere ben sfruttato. Sappiamo che possiamo produrre elettricità con il fotovoltaico, ma in modo piú semplice possiamo scaldare l’acqua. Pensiamo ad una bottiglia d’acqua in plastica esposta al sole per un’ ora ad agosto quanto possa diventare bollente. Perchè allora non sfruttare il sole per realizzare una doccia solare?

Online ci sono un sacco di modelli pronti all’ uso, economici e facili da usare nella bella stagione. NE ABBIAMO TROVATI TANTISSIMI IN OFFERTA. Possono essere sfruttati a bordo vasca (doccia solare piscina), in un giardino, in un terrazzo, al mare, in barca (doccia solare barca), in camper. Insomma nei luoghi aperti, basta che i raggi del sole colpiscano direttamente il serbatoio contenente l’acqua.

I modelli che si comprano hanno solitamente un serbatoio neri in plastica in basso che contiene 20-30 litri. Il serbatoio è alimentato da un tubo collegato al rubinetto che la miscela e lo riempie quando abbiamo finito la doccia. Con il sole estivo abbiamo un sacco di docce gratis calde, senza necessità di usare una caldaia a gas o elettricità. Una cosa straordinaria.

Per chi fosse interessato al solare termico, alla creazione di un sistema per generare acqua calda dal sole per riscaldamento e uso sanitario anche in inverno può leggere l’articolo sugli heat pipe, ovvero i collettori solari sottovuoto che producono acqua calda anche in giornate nuvolose invernali.

Ma torniamo alle docce solari. Se siete amanti del fai da te, se volete realizzare qualcosa di vostro potete cimentarvi nella realizzazione di una doccia solare. Sulla rete abbiamo trovato diversi articoli che abbiamo tradotto dall’ inglese.

Le cose che ci servono per creare una doccia solare fai da te sono poche:

  • un serbatoio che contiene acqua, può essere collegato al rubinetto oppure riempito a mano ogni volta che ci serve
  • un soffione da dove cade l’acqua
  • un braccio che regge il soffione

è tutto. Poi ovviamente possiamo personalizzare e rendere migliore un progetto aggiungendo alcuni dettagli.

Alcuni consigli:

  • L’acqua può diventare abbastanza calda in estate con il serbatoio esposto per molto tempo al sole, attento a non scottarti. Controlla sempre la temperatura con la mano o con un termometro. Se siamo sopra i 40 gradi copri il serbatoio con un panno bianco oppure miscela con acqua fredda o spostalo all’ ombra
  • L’ acqua non rimane molto calda dopo il tramonto , per un’oretta comunque sei a posto.
  • Puoi pensare anche di costruire una piccola cabina doccia con teli se mantenere la privacy
  • Se sei in barca in navigazione fai attenzione quando fai la doccia in piedi a non cadere in seguito a manovre.
  • Una serbatoio da 30 litri funziona bene per due persone anche per lavarsi i capelli. L’importante che l’acqua sia molto calda a 40 gradi e venga miscelata. Ricordate di chiudere il rubinetto quando vi insaponate.

doccia solare fatta in casa

doccia-solare-fai-da-te

Prendete un secchio di plastica NERO CON COPERCHIO. Lo trovate nei negozi di articoli per la casa, mi raccomando deve essere nero perchè attira piu’ raggi del sole. Fate dei piccoli forellini uno vicino all’ altro sul coperchio. Sono i buchi dove passerà l’acqua tipo soffione.

doccia-solare

Ora riempitelo d’acqua e mettetelo al sole. Ora preparate una struttura in alto che possa sorreggerlo. Va bene anche un cavo con una fune fissato ad un palo o ad un albero. Quando pensate che l’acqua sia diventata calda, già dopo 40 minuti al sole di agosto lo è capovolgetelo a testa in giu’ ed iniziate a farvi la doccia. Potete pensare anche ad una variante, quella di realizzare dei piccoli tappi in corrispondenza dei buchi per fermare il flusso della doccia una volta iniziata.

Doccia Solare Fai da te come farla e come funziona ultima modifica: da admin
Condividi se ti è piaciuto...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *