Archivio Categorie: pannelli migliori

I produttori di Pannelli Fotovoltaici Quali Scegliere

Non è facile districarsi nella giungla dei vari produttori di pannelli fotovoltaici. Ci sono quelli cinesi, i tedeschi, i giapponesi, gli italiani, tutti che hanno in catalogo prodotti con le proprie peculiarità, prezzi e caratteristiche differenti. Quali sono i migliori? Quali acquistare?

Diciamo subito che il mercato negli ultimi 10 anni è cambiato radicalmente con l’arrivo dei moduli made in China che hanno spazzato la concorrenza con i loro prezzi concorrenziale. Le vendite sono iniziate a concentrarsi su pochi produttori tanto che il 70% dei moduli acquistati nel mondo era appannaggio di sole 20 marche.

Nella classifica dei più venduti nelle prime cinque posizioni ci sono solo moduli cinesi. Produttori europei come la tedesca Conergy e Solarworld si sono fatti spazio nel vecchio continente, ma i numeri sono esigui. In Italia c’è una buona produzione, i marchi più prestigiosi sono Solsonica ed El.Ital mentre per chi cerca i moduli ad alta efficienza ci sono i Sunpower (made in Usa) e i Sanyo-Panasoni (giapponesi).

I produttori cinesi:produttori pannelli solari

al primo posto al mondo come vendite ci sono i moduli della Trina Solar. Si tratta di ottimi prodotti, ormai consolidati, che trovano spazio in tantissime applicazioni. Dai piccoli impianti casalinghi fino ad installazioni su capannoni. La serie DC05A Honey arriva ad un rendimento del 16,2% su moduli da 265 watt monocristallini.

Al secondo posto nelle vendite mondiali c’è un altro colosso cinese: Renesola. Il modulo Virtus II arriva al 16% di efficienza per una potenza da 300 watt.

Al terzo posto c’è Suntech e poi a seguire Canadian Solar (prodotti anche in Canada), China Sunergy, Jinko e Yingli.

I moduli fotovoltaici italiani

il nostro paese ha una produzione e tradizione piuttosto buona con circa un’ottantina di produttori. I più grandi sono Solsonica, El.Ital, Brandoni, Istar Solar. Solsonica ha la sede produttiva vicino Rieti. In catalogo ci sono kit già pronti, inverter e moduli Silver con efficienza che oscilla tra il 15 ed il 16%. La serie di moduli serie EL60 e EL72 di El. Ital ha più o meno gli stessi rendimenti.
Brandoni oltre a produrre normali moduli vende anche pannelli ibridi, ovvero che permettono sia di produrre elettricità ma anche acqua calda grazie ad un mini impianto termico presente su ogni modulo. Istar Solar è uno dei pochi produttori che realizza anche moduli in tecnologia Cigs.

I moduli fotovoltaici giapponesi

i giapponesi si distinguono, oltre che per il prezzo più alto, anche per le maggiori performance. Su tutti ci sono i moduli della Sanyo che da un po’ di anni è stata acquistata dalla Panasonic. La serie Hit, Heterojunction with Instrinsic Thin layer, è realizzata su celle fotovoltaiche basate su un sottile wafer di silicio monocristallino circondato da uno strato di silicio amorfo ultrasottile. Il rendimento di questi moduli arriva al 20% contro una media di tutti gli altri produttori del 15%. Ciò significa una maggiore produzione di energia elettrica nel corso dell’anno oppure, a parità di energia prodotta, un minor spazio occorrente per l’installazione dei moduli.
Altri grandi produttori sono Kyocera, prestazioni più basse, Sharp, Mitsubishi.

I moduli fotovoltaici americani

gli statunitensi non sono grandi produttori di moduli, ma c’è una marca che basta per tutti. Si tratta di Sunpower. Negli anni passati ha ricevuto sovvenzioni dal governo Obama per il suo salvataggio. In catalogo ha la serie E18, E19, E20 con rendimenti rispettivamente del 18, 19 e 20 percento, insieme ai Panasonic sono i migliori pannelli al mondo per quel che riguarda il rendimento.

I moduli fotovoltaici tedeschi

la Germania ha una buona tradizione nella produzione. Probabilmente gli deriva dal fatto che è stata la nazione che più ha puntato sul settore delle rinnovabili. Basta andare infatti in Germania per vedere quanti sono i tetti solari installati sulle case. Il più grande produttore è Conergy, aseguire Schott, Shuco, Bosch, Inventux. Tutti con prestazioni comprese tra il 14 ed il 16%. C’è poi Solarworld con il sunmodule BISUN ad alta efficienza che arriva al 19,72 % con il taglio da 330 Wp.

I moduli fotovoltaici coreani

in questo caso su tutte spicca LG. L’azienda sudcoreana, famosa per tv e cellulari, ha un comparto dedicato al solare, LG SOLAR. In catalogo ci sono i moduli NEON 2 che con il taglio da 320 watt raggiungono rendimenti del 19,5%, simili a quelli top di Panasonic e Sunpower. Estesa la garanzia a 12 sul prodotto e 25 anni sull’ 83,6% del rendimento.

I PREZZI

discorso a parte va fatto per i due produttori più performanti ovvero Sunpower e Sanyo-Panasonic. Il prezzo di questi moduli in Italia è di circa 1,2 euro per watt. A seguire tutti gli altri per una media di 1 euro. Con i moduli spuntiamo qualcosina in meno, in alcuni casi arriviamo anche a 0,7 euro per watt.

Condividi se ti è piaciuto...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Pannelli Fotovoltaici Sharp prezzi e caratteristiche

sharpmoduliI pannelli fotovoltaici della Sharp sono tra i più famosi sul mercato, non a caso l’azienda giapponese vanta 50 anni di esperienza nel settore fotovoltaico ed è in continua espansione. I moduli prodotti sono a film sottile, in silicio policristallino e anche in kit comprensivo di inverter e cavi con potenza compresa tra 1,5 e 4 kwp.

Tutti i prodotti Sharp godono di:

  • 2 anni di garanzia;

  • 10 anni di prestazioni garantite (90% della potenza in uscita);

  • 20 anni di prestazioni assicurate (80% della potenza in uscita).

I pannelli fotovoltaici di Sharp in policristallino, ad esempio il modello nd-R250A5 con efficienza del 15,2%,  sono in grado di produrre risultati formidabili ed affidabili, anche in condizioni non ideali. Ognuno di esso è sottoposto di continuo a controlli meccanici, ottici ed elettrici. Ovviamente più basse le prestazioni dei moduli in thin film a strato sottile con performance del 9,6%.

Tutti i pannelli vanno ad offrire un’integrazione eccellente, sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista tecnico e sono indicati per i sistemi connessi in rete. Non a caso l’azienda giapponese ha fatto recentemente registrate un record aziendale di vendite.

Un primato ottenuto soprattutto grazie alle celle solari munite di un concentratore a triplo strato, atto a focalizzare la luce del solare direttamente sulle celle.

Le celle solari composte, infatti, vanno ad utilizzare strati foto–assorbenti formati da composti originati dalla coesione di due o più elementi, come il gallio e l’indio.

La struttura standard di questo nuovo modello di cella è a tripla giunzione, mentre in genere i pannelli fotovoltaici dell’azienda giapponese dispongono di 3 strati per il foto-assorbimento con gallio e arseniuro di indio nella zona inferiore.

Ad ogni modo, grazie al record di vendite è auspicabile un abbassamento dei prezzi derivante dal boom di richieste.

Pannelli fotovoltaici Sharp –  Il futuro è “Made in Japan”

L’azienda nipponica ha recentemente sviluppato una cella solare in grado di raggiungere un coefficiente di conversione pari al 37%. Numeri che fanno impallidire, dato che stiamo parlando della percentuale più elevata di sempre.

Ciò è stato possibile grazie alla già citata struttura a 3 strati. L’aumento dell’efficienza di conversione è stato dato dall’incremento della potenza massima della cella solare, grazie alla riduzione della resistenza delle aree di giunzione necessarie per la connessione degli strati all’interno delle celle.

Un risultato ottenibile solo dall’azienda nipponica, leader incontrastata nel mercato dei cistalli liquidi e per quel che concerne la tecnologia digitale connessa all’elettronica, non a caso, l’azienda, oltre alla sede operativa centrale di Osaka (Giappone), può vantare ben 67 basi operative ubicate in 32 diverse nazioni al mondo.

In Europa la Sharp è presenta in ben 12 nazioni e vanta 9 filiali di vendita, unitamente a 3 stabilimenti produttivi (Francia, Regno Unito e Spagna), senza contare un centro ricerche nel Regno Unito e due finanziarie in Olanda.

Prezzi: il costo si aggira su circa 1,8 euro per watt, un modulo policristallino da 250 watt costa circa 380 euro.

Condividi se ti è piaciuto...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Pannelli Fotovoltaici Kyocera Prezzi e Prestazioni

Kyocera è uno dei produttori di moduli fotovoltaici di alta fascia. Li consideriamo tali per via dell’ efficienza, delle prestazioni e del prezzo, al pari di pannelli del calibro di Sanyo Panasonic e Sunpower. L’azienda giapponese nasce nel 1959 e si specializza nella produzione di componenti in ceramica per tv per poi passare alla produzione del fotovoltaico negli anni 80. E’ una delle poche aziende presenti sul mercato che svolge in proprio tutte le fasi della produzione, senza ricorrere all’acquisto di semilavorati da altri. Questo, a detta di Kyocera (sta per Kyoto Ceramics), permette un controllo del 100% sul prodotto restituendo moduli che superano la media di quelli presenti sul mercato.

I moduli sono marchiati IEC 61215 ed. 2, IEC 61730 , prodotti nelle fabbriche di Kyocera in Repubblica Ceca, possono così godere del premio del 10% previsto dal conto energia per quei moduli che hanno il 60% delle parti prodotte in Ue.

In catalogo ci sono diversi tipi di moduli, con potenze che partono da 50 watt. La serie più venduta è la KC che ha prestazioni un pochino più basse, nell’ ordine del 14% di efficienza ma sono moduli più economici con un vetro meno spesso. I prezzi partono da 350 euro per i moduli da 210 watt.

La serie Y con i moduli Kd è invece un pochino più “performante” anche se la soglia del 15% non viene superata.

Ci aspettavamo di più dalla garanzia: 2 anni sul malfunzionamento del prodotto (molti produttori sono saliti a 5) . Cinque anni sul 90% garantito di erogazione di corrente, 10 anni 90% e 20 anni 80% di prestazioni garantite.

Condividi se ti è piaciuto...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Pannelli Fotovoltaici Solari ad Alto Rendimento

pannelli solari panasonicQuando si parla di pannelli solari ad alto rendimento, è impossibile prescindere da due marchi come Sunpower e Sanyo-Panasonic. Iniziamo dunque con il descrivere potenzialità e peculiarità del primo brand.

Pannelli solari ad alto rendimento Sunpower – Caratteristiche:
leader indiscussi sul mercato, la casa statunitense può vantare prestazioni formidabili, derivanti dall’utilizzo di celle fotovoltaiche Maxeon ad elevato rendimento. La serie E20 (moduli con potenza da 333 e 327 watt) arriva a raggiungere un efficienza del 20%, rispetto ad una media degli altri prodotti del 14-15%.
Design esclusivo, una garanzia di 25 anni sia sul prodotto sia sulla potenza fanno il resto. La tecnologia all’avanguardia dei pannelli solari ad alto rendimento Sunpower permette di godere di maggiore potenza sulla medesima superfici,e se confrontati con i modelli tradizionali. Da ciò deriva una maggiore conversione di luce solare in energia e quindi di un minor spazio occupato dai moduli. Quest’ultima, consentirà godere di una ingente produzione elettrica che perdurerà lungo il ciclo di vita dell’impianto (potenza garantita a 25 anni dei moduli compresa tra 85 e 90%, sopra la media).

Vantaggi
Optare per una soluzione in grado di offrire il massimo risultato con il minimo sforzo, è di sicuro la soluzione migliore, sia per la propria famiglia sia per un’azienda. Installando un impianto Sunpower si avrà la certezza di godere di impianti solari efficienti, coperti da una garanzia di 25 anni.
Parliamo inoltre di un marchio che offre soluzioni ad hoc per tutti i marchi e le esigenze ed in grado di garantire la massima efficienza ed affidabilità e un rendimento garantito nel tempo. Materiali di qualità, testati ripetutamente, una garanzia sul lungo periodo.

Pannelli solari ad alto rendimento Sanyo-Panasonic
Un marchio giapponese di fama mondiale, Sanyo è stata acquistata recentemente dalla Panasonic, in grado di produrre impianti dalle prestazioni formidabili. I prodotti di questo brand sono l’ideale per chi ha l’esigenza di godere di ottime prestazioni ad un prezzo abbordabile.
I pannelli solari prodotti da Sanyo-Panasonic, consentono di sfruttare al meglio gli spazi e di godere di un’efficienza formidabile sul lungo periodo, persino in caso di temperature non elevate. I moduli Hit arrivano a rendimenti compresi tra il 18 ed il 20,8%.

Prezzi: sia Sunpower che Panasonic sono sopra la media. Il costo si aggira intorno a 1,9  euro per watt se importiamo dalla Germania, di 2,2 euro in Italia. Un modulo da 300 watt costa circa 650 euro.

Conclusioni
I pannelli solari ad alto rendimento sono tra i migliori investimenti possibili, dato che garantiscono un rapido ritorno della somma investita. Produrre autonomamente energia pulita è il modo migliore per risparmiare sulle bollette energetiche e proteggere l’ambiente. Etica e risparmio possono andare di pari passo. Una realtà concreta grazie a due brand come Sunpower e Sanyo Panasonic.

Condividi se ti è piaciuto...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone